IT

L’Emmentaler DOP più famoso

Tre originali svizzeri, in perfetta armonia e sintonia tra loro

Da circa un mese Michelle Hunziker è testimonial anche in Svizzera del formaggio tradizionale della valle della Emme. Per suggellare l’inizio della collaborazione, l’affascinante presentatrice e il re della lotta svizzera Matthias Sempach hanno prodotto insieme il loro Emmentaler DOP. Le due forme saranno vendute a scopo benefico nel tardo autunno, dopo quattro mesi di stagionatura.

Formaggi à la Michelle e Matthias

L’impegno di Michelle Hunziker per Emmentaler in Svizzera inizia con una visita al luogo di nascita dell’originale svizzero: la valle della Emme, dove ha incontrato il re della lotta svizzera Matthias Sempach e insieme hanno prodotto il loro Emmentaler DOP.

L’evento è iniziato alla fattoria, dove Michelle Hunziker e Matthias Sempach hanno concretamente aiutato i contadini a mungere. Con il latte – un Emmentaler DOP viene sempre prodotto con latte crudo non trattato della regione, prodotto da mucche che pascolano molto all’aperto e che si nutrono unicamente di erba fresca e fieno – si sono recati nel vicino caseificio Hüpfenboden. Il caseificio è uno dei 130 caseifici di paese accuratamente selezionati in cui vengono prodotte annualmente circa 20’000 tonnellate di Emmentaler DOP, vendute poi in Svizzera, ma anche in tutto il mondo, e prodotte secondo l’antica ricetta originale dell’Emmentaler le cui origini risalgono fino al XIII secolo.

Con l’aiuto competente di un casaro esperto, immediatamente dopo il loro arrivo Michelle Hunziker e Matthias Sempach hanno lavorato in modo tradizionale e artigianale il latte crudo per trasformarlo in belle forme di formaggio rotonde del diametro di 80–100 cm e un peso da 75 a 120 chili. Curiosità, una forma di formaggio di quelle più grandi pesa all’incirca come il testimonial e re della lotta Matthias Sempach (110 chili). Dalla cagliatura alla sminuzzatura, riscaldamento e pressatura nelle forme fino al momento in cui si appone l’etichetta sulla forma, ogni passo della produzione di un Emmentaler DOP è stato accompagnato e arricchito con amore, la necessaria sensibilità, lo charme e un tocco di humor da entrambi i testimonial. Una ricetta che profuma in modo particolare di Emmentaler DOP delizioso e saporito. Fare il formaggio è tuttavia anche un’attività fisicamente impegnativa nel clima caldo-umido del caseificio e che richiede un paio d’ore di concentrazione e di attività dinamica.

Sulle forme di Michelle e «Mättu» è stata applicata un’etichetta Emmentaler DOP realizzata con grande cura appositamente per loro. Le forme riposano ora per circa 90 giorni nella cantina del caseificio, periodo in cui avviene il processo di maturazione. Nelle cantine del casaro, le forme rimangono in totale per dodici settimane (otto settimane nella cantina di fermentazione a circa 21 gradi, poi quattro settimane nella cantina di affinamento). I buchi tipici dell’Emmentaler DOP si formano nella cantina di fermentazione. Successivamente le due forme vengono poste in una grande cantina di affinamento, dove stagionano per almeno un altro mese. Durante questo periodo le forme vengono girate regolarmente, curate e controllate. Dopo quattro mesi e parecchi controlli l’Emmentaler DOP viene valutato con occhio critico. Un momento emozionante, al quale anche Michelle e «Mättu» guardano già ora con piacere. «Sarà fantastico ed emozionante quando il nostro formaggio verrà valutato e scopriremo se soddisfa i criteri di un Emmentaler DOP» afferma Michelle Hunziker. «Sono abbastanza sicura che i nostri due Emmentaler DOP sono meravigliosamente buoni. Proprio come l’atmosfera mentre facevamo il formaggio!» aggiunge Matthias Sempach. Non ci resta che attendere con trepidazione il mese di settembre 2016.

Gallery Image 1
Gallery Image 2
Gallery Image 3
Gallery Image 4
Gallery Image 5
Gallery Image 6
Gallery Image 7
Gallery Image 8
Gallery Image 9
Gallery Image 10
Gallery Image 11
Gallery Image 12
Gallery Image 13
Gallery Image 14
Gallery Image 15
Gallery Image 16
Gallery Image 17
Gallery Image 18
Gallery Image 19
Gallery Image 20
Gallery Image 21
Gallery Image 22
Gallery Image 23
Gallery Image 24
Gallery Image 25
Gallery Image 26
Gallery Image 27
Gallery Image 28
Gallery Image 29
Gallery Image 30
Gallery Image 31
Gallery Image 32
Gallery Image 33
Gallery Image 34
Gallery Image 35
Gallery Image 36